TESTAROSSA LA VERSA, ANCORA SUCCESSI di Carlo Aguzzi

 

FB_IMG_1450977848442

Medaglia di bronzo al Testarossa 2008 e due menzioni d’onore per Testarossa Cruasé 2005 e per Moscato di Volpara Spumante all’”International Wine Challenge 2016”, uno dei concorsi vinicoli più importanti del mondo. Tradotto in risultati, un anno che per La Versa si conclude all’insegna di una vera e propria rinascita. Tante le novità in cantiere che vi anticiperemo qui sul nostro blog. Ora ci congratuliamo con Abele Lanzanova per questo importante riconoscimento internazionale, perché quando una grande cantina funziona, funziona tutto il territorio cui fa da traino.

image1

La storia è risaputa ormai: il 21 maggio 1905 nasce la Cantina La Versa e nel 1907 viene avviata la lavorazione degli spumanti naturali, mentre nel 1930 inizia l’avventura del metodo classico spumante, che ha varcato i confini nazionali per essere venduto anche oltre oceano. Casse di legno di rovere contenenti bottiglie di spumante La Versa viaggiano verso Londra, Madrid, New York. Nasce un mito tutto italiano.

20151115_133426

Poiché lo spumante è come una bella donna che ama essere sempre all’altezza delle grandi occasioni, rinnovandosi e segnando le mode dei tempi, ecco che, nel 1989, nasce uno spumante fresco, meno aggressivo, più armonico e fragrante. Il suo nome è Testarossa, secondogenito della famiglia dei brut metodo classico, che prende il suo nome dalla caratteristica capsula di color rosso intenso. Nome che richiama il rombo dei motori, la velocità, il mito di Maranello…

Come tutte le storie importanti anche il “Testarossa” ha una sua leggenda. Siamo negli anni intorno il 1950. La Versa produce uno sparkling wine dalla capsula rossa. Un giorno, in un bar, un cliente chiede uno spumante. Alla domanda del barman “quale desidera?”, l’avventore, indicando uno spumante esposto in vetrina, specificò “quello lì, quello con la testa rossa”. Il nome piacque e iniziò così l’avventura del Testarossa. Nel 2005 l’azienda festeggia il suo primo secolo di vita. Per l’occasione mette in commercio il Testarossa Principio, gran cuvée realizzata in edizione limitata proprio per il centenario.

20151020031753

Oggi, dieci anni dopo, eccoci qui a degustare questa splendida realtà. Il Testarossa Principio nasce da uve di pinot nero al 100% e la maturazione avviene in oltre 60 mesi dalla vendemmia, più affinamento in bottiglia per altri tre almeno dalla sboccatura. Il campione in esame ha, comunque, un invecchiamento sui lieviti di dieci anni. Appena versato una spuma discreta lascia spazio alla turbolenza delle bollicine che, come una fontana, partono dal basso per arrivare gioiose in superficie e scomparire con delicatezza. Al naso il profumo è complesso, con un ventaglio di sensazioni che spaziano dalla frutta matura all’alloro, con note persistenti di nocciola tostata e sentore di brioche. All’assaggio si rivela di gran corpo, ricco, gentile, appagante, di grande persistenza. Eccoci arrivati al momento dell’abbinamento: per non cadere nel banale (verdura e pesce) ho pensato di stilare un immaginario menù, a dimostrazione che i grandi spumanti brut sono in grado di reggere tutto il pasto, dessert esclusi ovviamente. Potremmo iniziare con un battuto di fassona piemontese, condita con olio, sale, pepe e magari un pizzico di mostarda di Digione, oppure con un baccalà mantecato con caponatina di verdure. A seguire gnocchetti di patate al nero di seppia o dei paccheri con pomodorini di Pachino freschi e spolverati di pecorino a scaglie. Come secondo, potremmo optare per un filetto di maiale gratinato al timo e tortino di patate, ma non sfigurerebbe se accostato alla costoletta alla milanese, ad un gustosissimo cotechino con lenticchie o a fragranti torte salate di formaggio e verdura.

20151115_133121

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...