I VINI MACERATI FRIULANI CHE CONQUISTANO IL MONDO

Con Stefano Cosma, profondo conoscitore di vini friulani e Damijan Podversic, uno dei vignaioli goriziani più rappresentativi e anticonformisti – il suo Bianco Kaplja 2012 è tra i 50 migliori vini d’Italia per la giuria del Biwa 2016 – si torna a parlare di vini macerati, quelli che molto chiamano orange wine,  da vent’anni eccellenza del Friuli Venezia Giulia. Vini che stanno ottenendo consensi sempre più ampi, frutto di quell’altissima qualità friulana di cui purtroppo si parla ancora poco – o comunque non abbastanza! L’appuntamento è domani, sabato 17 settembre, a Pordenone, a Palazzo Klefisch, alle 16.30, alla presentazione del volume “Vini macerati nati in FVG ora conquistano il mondo”, cui hanno partecipato dieci produttori visionari citati da Mauro Nalato, autore della pubblicazione, ossia Josko Gravner, Radikon, Dario Princic, Nicolò Bensa (La Castellada), Valter Mlecnik, Stefano Novello, Damijan Podversic, Beniamino Zidarich, Matej Skerlj e i Vignai del Malina. Vignaioli provenienti dal Carso Triestino, da Oslavia, Gorizia e dalla provincia di Udine. Un’occasione interessante per approfondire direttamente sul territorio le scelte coraggiose di un’agricoltura fortemente identitaria.

cosma (In foto, Stefano Cosma e Damijan Podversic al festival letterario Pordenonelegge.it)

Scriveva Mauro Nalato: “Questo metodo di vinificazione, nato nella nostra regione, non è mai stato riconosciuto ufficialmente. In molti Paesi ormai ci sono produttori che hanno cominciato a produrre vino utilizzando il know how messo a punto con grande fatica a Oslavia. Insomma, un piccolo tesoro nato in Friuli Venezia Giulia, che è bene riconoscere e tutelare”. E da Oslavia si riparte: da qui sono rinati i vini macerati, sinonimo di vini naturali ed ecologici, frutto di una macerazione prolungata del mosto di uve bianche con le bucce, che rilasciano polifenoli (tannino e soprattutto antociani) e una vasta e inconfondibile gamma olfattiva. Un modo per affrontare la rinascita di una cultura e di una filosofia che hanno radici lontane.

download

(In foto, il vignaiolo Damijan Podversic con i suoi vini da meditazione e osservazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...