PROWEIN, FAMILLE PERRIN INCORONATA DA MEININGER

thumbnail (6).png

Meritato il 14esimo Meininger Awards alla famiglia Perrin. L’evento vip che apre il ProWein ha incoronato Famille Perrin, storico produttore e negociant a sud della valle del Rodano, “Famiglia del vino dell’anno 2018”. L’azienda è nata nel 1997 ma i Perrin producono vino dagli inizi 1900, quando Pierre ereditò la tenuta Chateau du Beaucastel, uno degli chateau più prestigiosi della denominazione Chateauneuf-du-Pape, a sua volta una delle più vecchie della Francia. Il loro è un metodo di conduzione del vigneto biologico e biodinamico, con una profonda etica del territorio e una grande serietà professionale. I vini sono piccoli capolavori che provengono dalle principali denominazioni della regione: Vacqueyras, Gigondas, Chateauneuf – du- Pape, di quest’ultimo sono stati pionieri della rinascita. Alcuni loro vini? Cotes du Rhone ReserveRouge, Muscat de Beaumes de Venise, Roussanne Vieilles Vignes, Chateauneuf – du- Pape Grand Cuvée Hommage a Jacques Perrin, che diresse lo chateau fino al 1978: un pioniere dell’agricoltura biologica e  biodinamica, a lui si deve l’aver cambiato rotta quando nel mondo di allora, dominato dal grenache, si focalizzò su vitigni antichi e rari della regione, come il Mourvedre e il Counoise. Una cuvée, l’Hommage a Jacques Perrin, simbolo dello Chateau de Beaucastel e prodotta solo in particolari annate, che ha ricevuto il punteggio di 100/100 da Roberet Parker per 4 annate differenti, e che ogni volta si rinnova con percentuali diverse quanto ad assemblaggio (comunque dominato dalla Mourvedre). Una combinazione i vitigni e terroir che crea vini  molto fruttati, di buon grado alcolico e con un buon potenziale di invecchiamento, tra l’altro primo vino  del Rodano, e quindi non di Bordeaux,  ad essere commercializzato dalla Place de Bordeaux (solo 5 dei 300 negozianti lo possono distribuire). Un vino perfetto proprio perché non è mai pronto da bere, ma si fa religiosamente aspettare.

thumbnail (1).jpg

thumbnail (3).png

thumbnail (2).png

Perrin, per la precisione Marc Perrin, uno dei più grandi viticoltori del sud della Francia, è dietro al successo del rosé di Miraval dell’ex coppia Jolie-Pitt. Un vino elegantissimo nel suo inconfondibile stile provenzale – e i rosati della Provenza sono i nostri preferiti, irraggiungibili quanto ad eleganza ed equilibrio. Il rosé Miraval è il vino perfetto per il tipico flaneur alla Charles Baudelaire, così come tutta la Provenza. La mano della famiglia Perrin si sente. Uno dei migliori rosati al mondo per Wine Spectator. E poi tanto tanto savoir faire francese. Ciliegina sulla torta. Ca va sans dire

thumbnail.jpg

thumbnail (7).png

(#WineStopAndGo a Ibiza brinda con il Rosé Miraval a nuove collaborazioni)