CANTINA PRODUTTORI CORMONS VOLA IN QUEBEC DI FRANCESCA FIOCCHI

img Canada 1

I bianchi friulani conquistano anche il Canada. Parliamo nello specifico di Cormòns, Cantina Produttori, che approda in Quebec, provincia francofona, la più estesa per superficie e la seconda più popolosa dopo l’Ontario. L’appuntamento è stata la Festa della Repubblica italiana, organizzata dal Console Generale Marco Riccardo Rusconi (in foto sopra con la moglie e con il direttore della Cantina Produttori Cormons) per tutti gli italiani che vivono stabilmente in Quebec. Ospite d’onore Claudio Baglioni. Cormòns era presente al ricevimento ufficiale con un’ampia gamma di vini fermi, sia Doc Collio sia Isonzo, e con gli spumanti. Una crescita, quella di questa importante realtà associativa friulana, sia quantitativa sia qualitativa di cui è artefice il direttore Andrea Russo, ligure, con importanti esperienze lavorative internazionali, che ha saputo svecchiarne l’immagine con un packaging innovativo e una nuova linea di etichette, puntando sulla comunicazione a più livelli, lo si era visto già allo scorso Vinitaly. Per noi di #WineStopAndGo è motivo di orgoglio aver tenuto a battesimo questa “rivoluzione”, intuendo le capacità organizzative e manageriali di Russo dall’inizio del suo insediamento. E ora possiamo dirlo: la persona giusta al posto giusto.

img Canada 3.jpg

(In foto, il console Marco Riccardo Rusconi con una Ribolla gialla brut)

«Il mercato canadese è molto importante, basti pensare che è il terzo mercato di sbocco extra Ue per i vini delle aziende italiane, e che nel 2016, come diffuso dalla Camera di commercio di Udine, le bevande hanno rappresentato il 12,47% delle esportazioni dell’interscambio commerciale tra Friuli Venezia Giulia e Canada, per un valore di 6.662.317 euro», spiega il direttore generale Andrea Russo, che ha partecipato all’evento. Vini friulani protagonisti della serata e particolarmente apprezzati dal “Fogolar Furlan”, prospera comunità di emigrati del Friuli Storico e dei loro discendenti, e dalle altre associazioni italiane di Montreal. Perché dal Friuli, come ha dichiarato in un recente discorso Sergio Mattarella, si comprendono, meglio che da altri luoghi, le ragioni che sorreggono la visione di un’Europa più forte e solidale.

img Canda 4

Vini ma non solo. «Era la prima esperienza di questo tipo – continua Russo visibilmente commosso – e mi ha riempito di orgoglio sentire la gioia della comunità italiana nell’averci lì con loro, mi ha emozionato brindare alla Festa della Repubblica con l’ambasciatore, con le tre parlamentari elette nella circoscrizione Nord-America e con gli altri esponenti istituzionali, fra cui il Primo ministro Couillard, a testimonianza del profondo legame tra i due Paesi». Nelle giornate successive sono state organizzate alcune degustazioni dei vini della Cantina produttori nella sede della camera di commercio italiana in Canada, visite alla struttura di Stato che si occupa della distribuzione e della vendita degli alcolici e incontri con ristoratori italiani.

img Canada 2.JPG

Nel 2017 l’Italia ha esportato in Canada 80 milioni di litri di vino (+9% rispetto al 2016), un dato significativo che colloca il nostro Paese come primo esportatore in termini di volume e secondo (dopo la Francia) in termini di valore. «Erano palpabili i sentimenti di stima reciproca e di riconoscenza per tutti quei friulani che hanno portato in Quebec onestà e laboriosità in ogni settore in cui hanno operato, e quando li vedevo con il vino di Cormòns nel calice – conclude il direttore – pensavo ai nostri soci come “custodi dell’armonia”, genuini viticoltori friulani». Sì, friulani esportatori di valori autentici, di tradizioni, di senso della comunità, di fare sistema. Friulani lavoratori instancabili. Friulani che puntano dritto sulla qualità estrema senza compromessi. Friulani schivi ma profondamente veri. Friulani al margine ma al tempo stesso al centro di avvenimenti storici che ne hanno forgiato il carattere. Senza sconti. Friuli da sempre porta aperta verso l’Italia. Friulani figli di un melting pot culturale che ha assorbito stimoli diversi addattandoli alle proprie esigenze. Una regione che ha saputo rialzarsi e ripartire. Alla grande. Perché, non dimentichiamocelo, è la volontà degli uomini che crea la differenza. Sempre.

 

Cantina Produttori Cormòns s.c.a.
Via Vino della Pace, 31
34071 Cormòns (GO)
P. iva 00063340319
T +39 0481 624 71
F +39 0481 630 031
M +39 328 9414 240
cormons.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...