SELEZIONE DEL SINDACO 2018

Icon_Masottina.jpg

Parliamo di Prosecco per i risultati strabilianti ottenuti all’eno-concorso La Selezione del Sindaco, organizzato dall’Associazione Città del Vino, primo concorso veramente internazionale in Italia e terzo in Europa per numero di campioni, quest’anno ben 1299 da 500 cantine. La XVII edizione si è da poco svolta nell’Astigiano, all’enoteca regionale di Canelli, patrimonio Unesco con le sue cattedrali sotterranee. Selezione del Sindaco perché le cantine partecipano accanto ai comuni  per la valorizzazione del territorio dove le aziende stesse producono. Concept sotteso è che dietro un grande vino c’è sempre un territorio che ne è concettualmente inscindibile. Risultati strabilianti dicevamo, e credo il dato più alto di sempre o comunque tra i più alti ottenuti da una cantina, in questo caso Masottina di Conegliano Valdobbiadene, che partecipa al concorso ininterrottamente dal 2001 e che quest’anno vede premiate tutte le etichette presentate. Sette le medaglie che hanno visto convergere gli ottantaquattro commissari provenienti da tutto il mondo. Risultato che diventa ancora più significativo per le restrizioni imposte quest’anno dal regolamento: ad essere premiati solo il 30% dei vini in gara. Il Veneto si conferma la regione più medagliata (43), seguita da Sicilia, Piemonte, Toscana. Noi del Prosecco parliamo poco perché troviamo che si debbano mettere a posto ancora parecchie cose a livello di territorio e di politica e perché riteniamo che la qualità non sposi i grandi numeri, detto questo siamo consapevoli che ci sono aziende serie e credibili, ma sono poche. Questo trionfo la dice lunga su eccellenza e qualità. Chapeau!

GLI ALTRI DATI. Il miglior vino rosso italiano parla abruzzese con la Gran medaglia d’oro al Montepulcinao d’Abruzzo Doc Nican della cantina di Orsogna (Chieti), enologo Camillo Zulli. Sesto punteggio assoluto e terzo tra i vini italiani con 93,5/100. L’Abruzzo è la regione che conquista il maggior numero di Gran medaglie d’oro (4), oltre a 12 medaglie d’oro e a 6 d’argento, qualificandosi così come regione al vertice. Trionfano nelle Gran medaglie d’oro con il punteggio di 95/100, il più alto, il vino liquoroso portoghese Malo Moscatel de Setubal 5 años e il vino dolce austriaco Chardonnay Trockenbeeranauslese 2008. A seguire, al terzo posto e primo vino italiano con 94,8/100, il Valle d’Aosta Chambave Muscat Fletri 2015 La Vrille di Hervè Daniel Deguillame. Il Portogallo dopo l’Italia è il paese più rappresentato con 111 vini premiati. In totale sono state assegnate 33 Gran medaglie, di cui 19 all’Italia, 221 medaglie d’oro e 136 d’argento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...