La Vendemmia di Via Montenapoleone, fortunato format ideato da Montenapoleone District che suggella il connubio tra vino e  moda, sbarcherà nel 2020 a Shanghai. Lo ha annunciato Guglielmo Miani, presidente dell’associazione milanese che rappresenta i brand del lusso presenti nelle prestigiose vie del quadrilatero della moda. L’occasione per l’annuncio ufficiale è stata la celebrazione del 40° anniversario del Milano-Shanghai sister city relationship, ossia il gemellaggio tra il capoluogo meneghino e  Shanghai, la città più grande della Cina, snodo finanziario di importanza planetaria. Montenapoleone District e Jing An District hanno festeggiato con una serie di iniziative, clou il Montenapoleone Gala Dinner al celebre Hotel Bulgari di Shanghai, evento che apre le porte al 50° anniversario dell’istituzione delle relazioni diplomatiche tra Cina e Italia del prossimo anno. Le celebrazioni si sono svolte in coincidenza con la quarta edizione cinese del Salone del Mobile. Gemellate dal 1979, Milano e Shanghai hanno sempre intrattenuto scambi amichevoli, con l’obiettivo di promuovere la crescita economica e i vantaggi reciproci in settori tra cui turismo, cultura e investimenti delle imprese attraverso lo sviluppo della cooperazione internazionale. Milano, capitale della moda e importante hub per il design e la gastronomia, incarna il lifestyle italiano che tutto il mondo invidia. Shanghai, una città moderna e internazionale, che non solo vanta una storia millenaria, ma anche la presenza di quasi settecento multinazionali, esprime il più alto livello del lifestyle internazionale. Nei distretti del lusso, da un lato Montenapoleone District rappresenta oltre centocinquanta global luxury brand riuniti in otto vie nel cuore della città, dall’altro Jing`An District è il quartiere economico più importante di Shanghai e viene chiamato la nuova Manhattan dell’est. “Siamo onorati di festeggiare questo anniversario a Shanghai, dopo l’importante forum che si è tenuto a Milano a settembre”, commenta Yu Yong, governatore del distretto di Jing An. “Jing An, quartiere caratterizzato dal lifestyle e dall’internazionalizzazione, supporta la crescita del livello di vita dei cinesi ed ha individuato in Milano il partner più indicato per raggiungere questo obiettivo attraverso uno sviluppo innovativo e sostenibile”. Per celebrare la duratura relazione e le numerose e sostanziali conquiste di Shanghai e Milano, durante tutto l’anno si sono svolte una serie di celebrazioni con il sostegno del Comitato Della Moda e Creatività Italia·Cina, tra cui la mostra fotografica ‘Milano Shanghai Living Cities’ prodotta dal famoso fotografo di Giorgio Armani, Aldo Fallai, aperta fino al 5 dicembre sul lato della passerella di Nanjing XI Road e il Montenapoleone Gala Dinner che per la seconda volta è approdata nel distretto Jing An di Shanghai, diventando uno dei principali eventi del 40° anniversario. “Grazie a Jing` An District stiamo oggi offrendo nuove opportunità commerciali e partnership a Shanghai ad importanti aziende e marchi italiani” ha commentato Stefano Mologni, Presidente del Comitato Della Moda e Creatività Italia·Cina. “Non vediamo l’ora di lanciare più attività e progetti dedicati allo stile di vita italiano di lusso a Jing`An portando anche marchi cinesi a Milano in occasione della celebrazione del 50° anniversario dell’istituzione delle relazioni diplomatiche tra Cina e Italia del prossimo anno”. Guglielmo Miani ha dichiarato: “A fine gennaio organizzeremo la seconda edizione del Chinese New Year, l’evento che celebra il capodanno cinese nel Quadrilatero della moda e che, nella sua prima edizione lo scorso febbraio, ha visto la collaborazione con il famoso artista Liu Bolin. Il progetto del 2020 prevede una nuova mostra fotografica che prenderà forma tra le vie del quadrilatero e appuntamenti dedicati al mercato cinese nel settore retail. Tra le principali nazionalità che fanno shopping nel distretto, il cliente cinese, con oltre il 30%, ha raggiunto il primo posto, è quindi nostro compito accoglierlo al meglio rispondendo alle sue aspettative di offerta e servizi. Inoltre, nel 2020, esporteremo proprio qui il nostro evento “La Vendemmia”, l’iniziativa che unisce i grandi marchi del lusso alle più prestigiose aziende vinicole internazionali. La nostra mission è comunicare in modo sempre più esperienziale attraverso un dialogo diretto con i clienti internazionali che amano fare shopping e soprattutto vivere una esperienza unica di lifestyle italiano nel più esclusivo fashion district del mondo”. Durante la cena di gala si è tenuta la cerimonia di premiazione del “Montenapoleone-Nanjing Xi Road Alliance 2019”, che ha assegnato prestigiosi premi ai marchi e alle aziende che si sono distinte nel campo della moda e del lusso contribuendo alla crescita di Nanjing Xi Road. Inoltre, il premio, che lo scorso anno ha annoverato tra i vincitori Gucci, Salvatore Ferragamo e Prada Rong Zhai, ha istituito nuovi riconoscimenti come il Social & Heritage Award e il Sustainable & Environmental Award. Oltre alla cerimonia di premiazione, all’esperienza di vivere un momento all’insegna dell’Italian Way of Life, corredata da uno spettacolo di intrattenimento, e all’enogastronomia, l’asta di beneficenza è stata un’altra componente importante della serata. Dopo che lo scorso anno i proventi dell’asta furono donati alla China Children’s Foundation, una delle più importanti fondazioni di beneficenza sostenute da Peng Liyuan, moglie del presidente Xi Jinping, quest’anno è stata annunciata l’istituzione del primo fondo per la moda. L’intero ricavato dell’asta è andato alla “Shanghai Charity Foundation – Fondo esclusivo per la moda” che supporta le attività dell’industria della moda in Italia e Cina, con un’attenzione specifica alle iniziative sostenibili. Il Montenapoleone Gala Dinner ha rappresentato il debutto della cooperazione – siglata durante il Forum “Investment & Business in Shanghai” – tra Jing` An District e la scuola di cucina italiana ALMA, conosciuta anche come la culla degli chef Michelin e nominata nel 2015 una delle tre migliori scuole di cucina al mondo dalla rivista “Fine Dining Lovers”. Per celebrare Milano e Shanghai come trend setter di uno stile di vita internazionale, ALMA, con la supervisione dei migliori chef cinesi e italiani, ha preparato un’esperienza enogastronomica indimenticabile, in collaborazione con alcune delle cantine più prestigiose, alla quale hanno partecipato centottanta persone. Il 21 novembre si è tenuta, inoltre, la prima Masterclass “The Italian lifestyle Cruises, Episode 1: Milan A Touch of Milan”, dedicata ad un pubblico cinese di alto livello, in collaborazione con Montenapoleone District, Micam Milano e la scuola di cucina italiana Alma, che rispettivamente hanno raccontato le vie dello shopping nel quadrilatero della moda di Milano, i trend 2020/2021 del comparto calzaturiero e una lezione di cucina sul tipico piatto di Milano, il risotto alla milanese.