Sarà un Merano Wine Festival tutto da scoprire quello che va in scena dall’8 al 12 novembre, edizione numero 28, quest’anno dedicata al genio di Leonardo da Vinci. Dal festival vero e proprio con i suoi tasting imperdibili ai piaceri del fuori salone in città, formula che funziona da qualche anno anche al Vinitaly. Fuori salone che vede coinvolte le migliori case vinicole d’Italia e i migliori artigiani del gusto per accogliere i visitatori. Terme, vino, buon cibo, convivialità, sentieri con itinerari spettacolari nei colori dei vigneti di novembre: tanti i motivi per passare un week-end a Merano all’insegna del gusto. E uno spazio dedicato a Leonado da Vinci nella Kursaal del Kurhaus (in foto, l’ideatore del MWF Helmuth Koecher).

Oltrepò Pavese con il Consorzio Tutela vini fra i protagonisti con le sue bollicine. A Merano sarà importante la presenza dei vini dell’Oltrepò (territorio che vanta il 62 per cento della produzione del vino in regione), avviato verso il riconoscimento e il rinascimento in termini di qualità. Nella suggestiva atmosfera della Kurhaus di Merano saranno presenti le “wilde card”, le cantine del territorio oltrepadano selezionate per qualità dalla rassegna: Cà di Frara, Ballabio, Podere Bignolino, Prime Alture e La Piotta, Monsupello, Travaglino. L’Oltrepò sarà presente anche all’interno della Gourmet Arena, dall’8 all’11 novembre prossimi, con uno spazio espositivo animato per il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese da undici aziende eccellenze del Territorio. L’Oltrepò partecipa anche alla Charity Wine Masterclass “Oltrepò: sfumature di Pinot Nero”, in programma sabato 9 novembre 2019 dalle ore 17 alle 18, all’ Hotel Terme di Merano. A condurre la degustazione sarà il giornalista Mauro Giacomo Bertolli con il direttore del Consorzio Carlo Veronese. 

http://www.meranowinefestival.com