A Miss Italia, festeggiata ieri nella sua Vigevano, è stata dedicata una bottiglia personalizzata color oro con etichetta raffigurante una corona. Un Metodo Classico della Franciacorta per la precisione. L’idea dell’imprenditore di Vigevano Enzo Stilla. Così Carolina Stramare, 20 anni, è stata accolta ieri nella sua città dopo i consueti saluti istituzionali. Miss Italia 2019 è la prima vigevanese della storia a vincere il titolo. La corona torna così dopo 29 anni in Lombardia, nello specifico in Lomellina (l’ultima lombarda a trionfare fu la bergamasca Rosangela Bessi nel 1990). Il benvenuto prima in comune, dove la miss è arrivata a bordo di un’auto sportiva, alla presenza del sindaco Andrea Sala e dell’amministrazione comunale, poi in Piazza Ducale per un bagno di folla e il cocktail di benvenuto con tanto di show cooking con vista Duomo. “Anche se non si direbbe adoro mangiare e cerco di mangiare bene e sano. Scelgo sempre i prodotti tipici italiani, tra i più salutari e sicuri per la grande attenzione verso tutta la filiera produttiva. Miss Italia rappresenta la bellezza dell’Italia e la bellezza del nostro paese passa anche attraverso l’enogastronomia”, commenta Carolina Stramare. L’augurio del sindaco Andrea Sala: “Grinta, semplicità e bellezza ti accompagnino nei tuoi traguardi. Felici di renderti omaggio in una città che parla di bellezza e arte in ogni angolo, a cominciare dal centro storico e dalla splendida piazza Ducale, costruita tra il 1492 e il 1494 per volere di Ludovico il Moro e disegnata da Leonardo e dal Bramante, uno dei primi esempi di piazza rinascimentale. Vigevano è una città con un’importante produzione manifatturiera, che guarda alla moda”. Il vicesindaco Andrea Ceffa: “Cittadini che si distinguono sono motivo di orgoglio per tutta la città. Già eravamo soddisfatti della fascia di Miss Lombardia. Il titolo è stato il giusto coronamento di un sogno”.