“Al Vinitaly 2022 – afferma l’assessore regionale con delega all’Agricoltura e Alimentazione Fabio Rolfi – il padiglione Lombardia fa registrare un grande successo di pubblico, con un ciclo continuo di oltre duemila visitatori all’ora. I vini lombardi si confermano ancora una volta tra i più attrattivi. Ora dobbiamo fare in modo che questa potenzialità si concretizzi pienamente su tutti i territori. Le nostre etichette – chiosa – devono essere motore per il turismo e per lo sviluppo”.
Alla rassegna, in programma fino al 13 aprile, partecipano 150 cantine e tutti i consorzi della Lombardia in uno spazio la cui superficie è superiore ai 3.000 metri quadrati. Il programma degli eventi ospitati nel padiglione prevede tra l’altro momenti formativi per giornalisti, convegni e masterclass tematiche.
“C’è un grande ottimismo tra i viticoltori lombardi – conclude Rolfi – nonostante il momento di difficoltà legato ai costi delle materie prime e alla congiuntura internazionale. Grazie all’intraprendenza dei nostri produttori nel 2021 abbiamo comunque fatto registrare numeri record sia in termini di qualità produttiva che di esportazioni delle bottiglie”