WINECODE DEL GIOVEDÌ VI CONSIGLIA… UN VINO BIANCO DELLA SLOVENIA

Questa volta siamo in Slovenia, appena al di là del confine italiano, con la Ribolla Gialla di Marinic, un’azienda giovane, nata nel 2019 dall’unione di intenti e vedute di Alis Marinic, viticoltore appassionato interprete del terroir e della tradizione, e un visconte francese della Borgogna, Charles Louis de Noüe (socio anche del Domaine Leflaive, in Côte de Beaune). Una scommessa affascinante, non poteva essere altrimenti visti i protagonisti, su suoli di ponca purissima (opoka in sloveno) ricca di sali marini e povera di materia organica, sotto gli altipiani carsici e fra le Alpi e il Mar Adriatico, punto di incontro di culture diverse. Cento ettari, centocinquantamila bottiglie, approccio biodinamico, varietà autoctone e francesi, terreni  metà sul Brda sloveno e metà in Valle del Vipava (Vipacco). Al progetto cru Ribolla Gialla è dedicata una vigna di 40 anni a Gonjace (Brda), una parcella particolarmente vocata che imprime al vino un carattere elegante, fine, armonico, complice un microclima e un terroir unici: colline gentili, ventose e ben drenate, distanza ideale dal mare, sole al mattino e brezza alla sera, buone escursioni termiche fra giorno e notte. Qui la Ribolla Gialla, antichissimo vitigno autoctono coltivato tra Friuli Venezia Giulia e Slovenia e chiamato oltreconfine rebula, regala grandi espressioni. Charles Louis de Noüe sottolinea che ciò che lo affascina di questo territorio magnetico è che non c’è bisogno di aspettare 50 anni per bere bene, anzi molto bene, spendendo oltretutto cifre più modeste che in Borgogna. La Ribolla è vinificata in acciaio, solo un 15% affina in barrique di rovere francese per 6 – 8 mesi perché il legno smorza l’elevata acidità tipica di questo vino rendendolo più rotondo, in equilibrio con le durezze, cui contribuisce anche lo svolgimento della fermentazione malolattica. Due anni tra la vendemmia e la messa in commercio. Il colore è giallo paglierino luminoso. Il bouquet olfattivo si esprime con la grande finezza della Ribolla di collina e un tono fruttato di agrumi e fichi secchi. Al palato la freschezza minerale è ben presente ma al tempo stesso ben dosata, con una interessante vena sapida, il sapore è pieno. La buona struttura non contrasta una beva estremamente piacevole. Di lunghezza gustativa. Ventimila bottiglie. Enologo Antony Colas. 

Non far caso a me. Io vengo da un altro pianeta. Io ancora vedo orizzonti dove tu disegni confini” (Frida Kahlo)

RIBOLLA GIALLA BRDA 2018 –  VINI NOÜE MARINIC D.O.O.

 A TAVOLA

Si sposa con primi e secondi a base di pesce marino ma anche di acqua dolce. Perfetta con orata, branzino e ombrina al vapore o alla griglia, con frittura di pesce, crostacei, salmone. Da provare con brodetto di pesce in rosso e carni bianche con contorno di funghi per via del suo affinamento in parte in legno. Sì anche a formaggi e a salumi non troppo stagionati, verdure crude e frittatine. 

Vini Noüe Marinic

Vedrijan 17

Kojsko 5211

http://www.marinic.wine

 

Informazioni di servizio

Tipologia: BIANCO SECCO
Gradazione: 13 %
Longevità: 8-9 ANNI
Temperatura servizio: 12 °C
Formato: 0,75
Prezzo: 14 €