WINECODE DEL GIOVEDÌ VI CONSIGLIA… UN VINO BIANCO DELLA LUGANA

Siamo nell’entroterra meridionale del lago di Garda, a San Benedetto, in quel lembo di terra che separa la sponda del lago dalla riserva naturale Laghetto del Frassino, con il Lugana Riserva 2012 della cantina Le Morette, di Fabio e Paolo Zenato, terza generazione. Il nome Le Morette deriva da una specie di Germano Reale che nidifica in questo sito naturalistico.
Lugana è una denominazione interregionale che abbraccia le province di Brescia e Verona e un territorio con un microclima mediterraneo, fatto di argille (fino al 40-42%) e aria di lago, dove l’uva turbiana, vitigno autoctono della famiglia del trebbiano ma con caratteristiche aromatiche e strutturali distintive in larga parte dovute al terreno, si è adattata. Sono vini freschi, molto minerali, di buon corpo e adatti all’invecchiamento, come dimostra la nostra scelta che inizialmente ha confuso il vino con una vendemmia recente vista la sua freschezza. Qualche numero? Fondata da Gino Zenato oltre sessant’anni fa, l’azienda conta su 40 ettari, per la riserva meno di uno, per un totale di 9 etichette di cui 3 di Lugana che coprono l’85% della produzione aziendale. Le Morette rappresenta un ciclo completo per la vite perché nasce come vivaio fino a specializzarsi nella produzione di barbatelle destinate alla viticoltura. Qui si studia e seleziona il vitigno autoctono turbiana, riproducendolo mediante l’innesto da viti madri di oltre 100 anni. Marcatori aziendali sono ecosostenibilità, agricoltura integrata, equilibrio vegeto-produttivo dei vigneti, legame con il territorio, autosufficienza energetica e innovazione tecnologica. La vinificazione avviene in acciaio a temperatura controllata, 18° C, dopo una breve macerazione. La fermentazione è condotta da lieviti naturali, sosta lunga “sur lie”, almeno 12 mesi. Una piccola quantità affina per breve periodo in botti di rovere da 500 litri, una parte matura per un anno in cemento che aiuta a conservare il vino in maniera più evolutiva per il seguente affinamento in bottiglia per un ulteriore anno. La riserva è elegante al naso e al palato, di marcata mineralità e con un ingresso morbido che poi si sviluppa sulla freschezza grazie all’acidità che dopo otto anni in bottiglia ha ancora tanto da dire. La sapidità, caratteristica del Lugana, evolve in mineralità, con sensazioni che virano verso l’idrocarburo. Di buona lunghezza. Il Lugana è adatto alla mescita veloce quando fa solo acciaio, ma è perfetto anche per la grande tavola quando raggiunge interpretazioni come questa. In commercio ora il 2017, minimo tre anni dalla vendemmia, ma ancora giovane: la riserva dà il meglio dopo almeno 5 anni. Poco più di duemila bottiglie numerate e sigillate in ceralacca. Enologo Paolo Zenato. Curiosità: su 180 produttori meno di 20 propongono questa tipologia.

“Bevi il tuo Lugana giovane, giovanissimo e godrai della sua freschezza. Bevilo di due o tre anni e ne godrai la completezza. Bevilo decenne, sarai stupefatto della composta autorevolezza” (Gino Veronelli)

LUGANA DOC RISERVA 2012 – LE MORETTE

 

A TAVOLA

 

Oltre che con piatti a base di pesce, come un rombo al forno alla mediterranea, si abbina bene con tartare di manzo e con carni bianche aromatizzate e molto saporite. Da provare con il coniglio in umido e con un gran risotto ai funghi o al tartufo. Ma anche con del gorgonzola dolce… Olé!

 

LA CANTINA

Le Morette

Viale Indipendenza, 19/d

37019 Peschiera del Garda (VR) – Veneto

Italia

Tel: +39 045 7552724

Fax: +39 045 6409764

E-mail: info@lemorette.it

http://www.luganalemorette.it

Informazioni di servizio

Tipologia: BIANCO SECCO
Annata: 2012
Gradazione: 13,5%
Longevità: 10 ANNI
Temperatura servizio: 12°C
Formato: 0,75 L
Prezzo: 22 - 24€
Valutazione: 2,5 STOP & GO SU 3